Articoli correlati

6 Comments

  1. 1

    Ivano Franceschinis

    ok, ma quando Cristo risorto dice a Pietro di pascere le sue pecore cosa voleva dire?

    Reply
  2. 2

    Sandro

    In questo passo viene reintegrato Pietro nel suo mandato apostolico, mediante le tre domande che Gesù gli rivolge consecutivamente, in relazione ai suoi tre rinnegamenti passati.
    Nella sua prima epistola Pietro ricorda quest’ordine del Signore, condannando esplicitamente le pretese di quelli che si fondano su queste parole di Gesù per reclamare, quali sedicenti successori di Pietro, un dominio assoluto sulla Chiesa universale.

    “pascete il gregge di Dio che è fra voi, sorvegliandolo non per forza, ma volentieri, non per avidità di guadagno ma di buona volontà, e non come signoreggiando su coloro che vi sono affidati, ma essendo i modelli del gregge.” (1 Pietro 5:2-3)

    Reply
    1. 2.1

      Ivano Franceschinis

      ci ho pensato, non capisco: perchè Pietro avrebbe avuto bisogno di essere reintegrato nel suo mandato apostolico? Egli ha avuto paura ma non per questo aveva perso la fede; inoltre tutti gli apostoli hanno abbandonato Gesù nel momento del pericolo e quindi lo hanno rinnegato nei fatti: gli altri non vengono reintegrati?
      Secondo me invece Gesù afferma che la massima espressione di amore nei suoi confronti è quello di diventare pastore di anime e in questo senso richiama i tre rinnegamenti di Pietro: il buon pastore è disposto a dare la vita per le sue pecore. E quindi proprio a Pietro che ha pensato alla propria incolumità nel momento fatidico della vita di Cristo egli dice che dovrà essere disposto a pagare con la vita per difendere il gregge di Dio che gli verrà affidato

      Reply
  3. 3

    Ivano Franceschinis

    non mi stai contraddicendo: gli apostoli sono stati disposti a morire pur di non rinnegare Gesù, ma DOPO la Sua risurrezione, invece quando è stato arrestato lo hanno abbandonato, rinnegandolo nei fatti-alla pari dunque di Pietro…quindi insisto a dire che allora secondo il tuo ragionamento anche gli altri avrebbero dovuto essere reintegrati

    Reply
  4. 4

    Sandro

    Pietro aveva bisogno di essere reintegrato perché aveva RINNEGATO Gesù!

    “Chiunque perciò mi riconoscerà davanti agli uomini, io pure lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli. Ma chiunque mi rinnegherà davanti agli uomini, io pure lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli” (Matteo 10:32-34).

    Tutti gli altri apostoli non lo hanno abbandonato, ma sono morti per renderGli testimonianza!

    L’unica morte di un apostolo che riporti la Bibbia è quella di Giacomo (Atti 12:2). Re Erode fece uccidere Giacomo “di spada” — probabilmente un riferimento alla decapitazione. Le circostanze delle morti degli altri apostoli possono essere conosciute soltanto in base alle tradizioni ecclesiastiche, perciò non dovremmo dare troppo peso a nessun altro racconto. La tradizione ecclesiastica comunemente più accettata riguardo alla morte di un apostolo è quella relativa all’apostolo Pietro, il quale fu crocifisso a Roma, a testa in giù e su una croce a forma di x, adempiendo la profezia di Gesù (Giovanni 21:18). Di seguito riportiamo le “tradizioni” più popolari relative alle morti degli altri apostoli.

    Matteo patì il martirio in Etiopia, ucciso di spada. Giovanni affrontò il martirio venendo bollito in un grosso catino di olio bollente durante un’ondata di persecuzioni a Roma. Tuttavia, fu liberato miracolosamente dalla morte. Poi fu condannato all’esilio e alle miniere sull’isola di Patos, dove scrisse il suo libro profetico: l’Apocalisse. Poi fu liberato e tornò nell’attuale Turchia. Morì molto anziano, l’unico apostolo a morire serenamente.

    Giacomo, il fratello di Gesù (non ufficialmente un apostolo), la guida della chiesa di Gerusalemme, fu precipitato da una trentina di metri di altezza — dal pinnacolo sud-orientale del Tempio — per essersi rifiutato di rinnegare la sua fede in Cristo. Quando scoprirono che era sopravvissuto alla caduta, i suoi nemici lo picchiarono a morte con un bastone. Questo era lo stesso pinnacolo su cui Satana portò Gesù mentre Lo tentava.

    Bartolomeo, conosciuto anche come Natanaele, andò come missionario in Asia. Egli testimoniò nell’attuale Turchia e fu martirizzato per aver predicato in Armenia, dove fu scuoiato a morte a furia di frustate. Andrea fu crocifisso in Grecia su una croce a forma di x. Dopo essere stato frustato violentemente da sette soldati, legarono il suo corpo alla croce con delle corde per prolungarne l’agonia. I suoi seguaci riferirono che, mentre era condotto alla croce, Andrea la salutò con queste parole: “Ho desiderato e atteso a lungo quest’ora lieta. La croce è stata consacrata dal corpo di Cristo, da cui esso pendeva”. Egli continuò a predicare ai suoi tormentatori per due giorni, finché non morì. L’apostolo Tommaso fu trafitto da una lancia in India durante uno dei suoi viaggi missionari per fondarvi una chiesa. Mattia, l’apostolo scelto per sostituire Giuda Iscariota, il traditore, fu lapidato e poi decapitato. L’apostolo Paolo fu torturato e poi decapitato dal malvagio imperatore Nerone a Roma, nel 67 d.C. Ci sono anche molte altre tradizioni relative agli altri apostoli, ma nessuna con un fondamento storico o tradizionale davvero affidabile.

    Non è così importante sapere come morirono gli apostoli. Ciò che importa è il fatto che essi furono DISPOSTI a morire per la loro fede. Se Gesù non fosse stato risuscitato, i discepoli lo avrebbero saputo. Nessuno morirebbe per qualcosa che sa essere una menzogna. Il fatto che tutti gli apostoli furono disposti a morire in modo orribile, rifiutandosi di rinunciare alla loro fede in Cristo, è una prova schiacciante che essi erano stati davvero testimoni della risurrezione di Gesù Cristo!

    Da: http://www.gotquestions.org/italiano/morte-apostoli.html

    Reply
  5. 5

    Sandro

    E’ chiaro che quasi tutti gli apostoli Lo abbiano abbandonato mentre veniva crocifisso, ma siccome alla fine tutti morirono per renderGli testimonianza, allora vuol dire che Gesù dopo che risorse apparì a tutti loro, dando loro motivo di credere e di diffondere la verità a costo della propria vita. La Bibbia non riporta singolarmente tutte le apparizioni di Gesù agli apostoli, ma siccome, ripeto, tutti morirono per Lui, vuol dire che apparì a tutti, rintegrando il ministero e la fede di tutti quanti. Se la Bibbia menziona solo il caso di Pietro, è perché il messaggio che vuole comunicarci non sia quello di rivelare che solo lui ebbe tale privilegio, ma che persino lui, che fu il primo a riconoscere pubblicamente Gesù come il Cristo, nonostante ll suo triplo rinnegamento, fu perdonato e poté credere!

    Or dunque, sia io che loro, così predichiamo, e così voi avete creduto. 12 Ora, se si predica che Cristo è risuscitato dai morti, come mai alcuni di voi dicono che non c’è la risurrezione dei morti? 13 Se dunque non c’è la risurrezione dei morti, neppure Cristo è risuscitato. 14 Ma se Cristo non è risuscitato, è dunque vana la nostra predicazione ed è vana anche la vostra fede. 15 Inoltre noi ci troveremo ad essere falsi testimoni di Dio, poiché abbiamo testimoniato di Dio, che egli ha risuscitato Cristo, mentre non l’avrebbe risuscitato, se veramente i morti non risuscitano. 16 Se infatti i morti non risuscitano, neppure Cristo è stato risuscitato; 17 ma se Cristo non è stato risuscitato, vana è la vostra fede; voi siete ancora nei vostri peccati, 18 e anche quelli che dormono in Cristo sono perduti. 19 Se noi speriamo in Cristo solo in questa vita, noi siamo i più miserabili di tutti gli uomini. 20 Ma ora Cristo è stato risuscitato dai morti, ed è la primizia di coloro che dormono. (1Corinzi 15:11-21)

    Inoltre alcune delle ultime parole di Gesù furono:
    Se non fossi venuto e non avessi parlato loro, non avrebbero colpa; ma ora non hanno alcuna scusa per il loro peccato. 23 Chi odia me, odia anche il Padre mio. 24 Se non avessi fatto in mezzo a loro le opere che nessun altro ha fatto, non avrebbero colpa; ora invece le hanno viste, e hanno odiato me e il Padre mio. 25 Ma questo è accaduto affinché si adempisse la parola scritta nella loro legge: “Mi hanno odiato senza motivo”. (Giovanni 15:22-25)

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2020 Copyright La Verità della Bibbia