Differenze tra Luteranesimo e Calvinismo

Il Luteranesimo

Il luteranesimo è la prima grande denominazione protestante, che precede il calvinismo. Iniziò nel Cinquecento come movimento condotto da Martin Lutero, monaco agostiniano e professore di teologia all’università di Wittemberg, Sassonia. L’intento originario di Lutero era quello di riformare la chiesa cristiana occidentale che non operava e non insegnava in conformità a ciò che diceva la Scrittura. Fu scomunicato dal Papa e da lì cominciò il movimento luterano che si sviluppò in molti territori del nord Europa. La teologia luterana sottolinea la salvezza indipendente dalle opere che si compiono, la salvezza come un dono di Dio e della sua grazia. Tutti gli esseri umani, a causa del peccato originale, sono peccatori e sotto l’influenza delle potenze del male, e questo li rende incapaci di salvarsi da soli con le loro decisioni e le loro opere. Solo la mano di Dio può salvarli. Solo il suo manifestarsi a loro rendendoli credenti.

Il Calvinismo

Il termine Calvinismo può essere usato come sinonimo di teologia riformata o Protestantesimo Riformato, comprendente l’intero corpo dottrinale insegnato dalle chiese che si basano sulle confessioni di fede Belga (1561) e di Westminster (1647).

La teologia del calvinismo fu sviluppata da Giovanni Calvino e dai suoi seguaci che posero le basi per la chiesa riformata e il Presbiterianesimo. Il successore di Calvino fu Theodor Beza, conosciuto per aver dato enfasi alla dottrina della predestinazione, che afferma che Dio estende la sua grazia e concede la salvezza solo agli eletti. In calvinismo enfatizza sulla verità letterale della Bibbia e ritiene la chiesa una comunità cristiana con a capo Cristo con tutti i suoi membri uguali dinnanzi a lui, pastori e vescovi compresi. Non condivide la forma episcopale della chiesa. Il calvinismo influenzò fortemente la chiesa presbiteriana di Scozia e gettò la base per il puritanesimo così come per la teocrazia di Ginevra. Le dottrine della grazia, conosciute comunemente con l’acronimo TULIP, sintetizzano la dottrina del calvinismo. Esse sono:

T: (Total Depravity) depravazione totale del genere umano, totale corruzione e totale incapacità di redimersi senza la mano di Dio.

U: (Unconditional Election) elezione incondizionata dei pochi scelti da Dio da destinare alla salvezza ancora prima della creazione del mondo.

L: (Limited Atonement) redenzione limitata, Cristo è morto per redimere solo gli eletti.

I: (Irresistible Grace) grazia irresistibile di Dio, alla quale non si può resistere e non si può scegliere se dire sì o no.

P: (Perseverance of the Saints) perseveranza dei santi o sicurezza eterna, in quanto l’eletto non può decadere e perdere la salvezza.

Somiglianze tra luteranesimo e calvinismo:

Entrambi…

  • enfatizzano sulla colpevolezza delle persone, mancanza di libero arbitrio e impotenza alla salvezza. Confermano dunque il servo arbitrio. Mentre l’arbitrio umano è servo del demonio. In poche parole, l’uomo peccatore assoluto, non è capace di redimersi da solo, ma solo se Dio lo illumina, donandogli la fede, riceve la salvezza.
  • rigettano le opere buone come mezzo di salvezza.
  • accettano solo i sacramenti del battesimo e della Santa Cena.
  • guardano tutte le professioni, occupazioni, classi sociali e generi come uguali dinnanzi a Dio. Sostengono il sacerdozio universale dei credenti.
  • hanno le stesse vedute sulla fede e la salvezza per grazia, la debolezza delle persone e l’onnipotenza di Dio.

 

Differenze tra luteranesimo e calvinismo:

  • Il calvinismo sostiene fortemente la dottrina della predestinazione o elezione.

  • Il luteranesimo crede nella dottrina della consustanziazione che, similmente al cattolicesimo, afferma la reale presenza nell’ostia del corpo e sangue di Cristo, mentre il calvinismo vede la Santa Cena soltanto come una commemorazione dell’Ultima Cena, essendo Cristo presente solo spiritualmente.

    • La Confessione di fede di Augusta dei Luterani afferma all’art. X: “Quanto alla cena del Signore, insegnano che il corpo e il sangue di Cristo sono veramente presenti e sono distribuiti a coloro che si nutrono nella cena del Signore; disapprovano coloro che insegnano diversamente.

    • La Confessione di fede di Westminster dei Calvinisti afferma al’art. 29: “[La Cena del Signore] venne istituita come commemorazione perpetua del sacrificio che Egli fece di sé stesso nella sua morte […] Tuttavia, nella loro sostanza e natura essi rimangono ancora veramente e solamente pane e vino, tanto quanto lo erano prima“.

  • Il luteranesimo è ancora molto vicino al cattolicesimo come tradizioni e liturgie, molto simile anche all’anglicanesimo.
  • Nel luteranesimo moderno si assiste ad una vera liberalizzazione delle tradizioni e dei costumi, così, come tra i valdesi, affermeranno che la Bibbia è sì la parola di Dio ma va adattata ai tempi moderni in cui viviamo e non si può interpretare tutto alla lettera, per cui nelle chiese luterane, specialmente nei paesi del nord Europa, come Danimarca e Svezia, troveremo l’ordinazione di pastori omosessuali. Il calvinismo invece, rimane molto fermo e conservativo su queste questioni.
  • In politica il calvinismo è molto attivo e si impegna per combattere i cattivi governanti che non sono conformi alla Parola di Dio (quindi è sempre stato un pericolo da combattere per i governi), mentre il luteranesimo, nonostante non accetti e non condivida, aspetta e accetta impassibile.
  • Nel sistema di governo delle chiese, inoltre, i calvinisti usano spesso la forma presbiteriana (prevede l’applicazione del modello neotestamentario alla comunità cristiana locale. Alla base di questa organizzazione vi sono gli “anziani” o presbiteri, responsabili della comunità cristiana locale, eletti dall’assemblea dei suoi membri. A loro volta questi “anziani” così eletti, si riuniscono in un organismo regionale superiore che li raccoglie, chiamato presbiterio che così amministra l’insieme delle comunità. Un’entità ancora superiore a questo secondo livello e chiamato sinodo o “assemblea generale”, che raccoglie i rappresentanti dei diversi presbiteri). Mentre i luterani seguono il governo episcopale come gli anglicani e i cattolici (struttura o concezione gerarchica della chiesa caratterizzata da vescovi e pastori nominati dal cardinale primate o direttamente dal re. Il potere ecclesiastico è concepito come discendente dall’alto).
  • Mentre il luteranesimo segue la Confessione di fede Augustana, il calvinismo segue la Confessione di Westminster.

In Italia i luterani sono riuniti sotto il CELI Chiesa Evangelica Luterana in Italia (http://www.chiesaluterana.it/), mentre i calvinisti non sono presenti in un governo centrale, avendo essi la forma presbiteriana di governo della chiesa.

Diffusione del Luteranesimo:

Germania, Scandinavia, Italia, Stati Uniti.

Diffusione del Calvinismo:

Svizzera, Paesi Bassi, Germania, Francia, Italia (assimilati trai Valdesi), Ungheria, Polonia, Scozia (conosciuti come presbiteriani), Inghilterra, Stati Uniti.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più