La Bibbia Ebraica a stampa

Dopo l’invenzione della stampa uno dei primi libri a essere stampati fu la Bibbia. Anche il testo ebraico fu presto stampato. La prima Bibbia completa stampata (editio princeps) fu pubblicata nel 1488 nel nord Italia, a Soncino, da R.Joshua. Sempre in Italia, a Venezia, ci fu l’attività di stampa dell’olandese Daniel Bomberg. La seconda edizione della Bibbia stampata da Bomberg nel 1524-1525 riporta anche la masora. Questo testo rimase in uso comune fino alla pubblicazione della terza edizione della Biblia Hebraica di R.Kittel nel 1937.

Nel 1522 era stata pubblicata anche la Biblia Polyglota Complutensia (6 volumi) del cardinale Ximenes de Cisneros, arcivescovo di Toledo. Per l’AT il testo era disposto in tre colonne (ebraico, greco, latino).

Il testo della Complutense è preferibile a quello della Bibbia di Bomberg, perché gli autori hanno potuto consultare manoscritti più antichi. I masoreti (il nome viene probabilmente dalla parola ebraica masora, “tradizione”) erano studiosi che svolgevano due tipi di lavoro sul testo: ponevano i segni vocalici nel testo e facevano delle osservazioni sulle singole parole o frasi.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più