Sei salvato?

 

La salvezza non si guadagna ma è un dono di Dio, non devi fare nulla per averla, nessuna opera, essa la ottieni per fede. Ma ci vuole la fede autentica e sincera, così come viene descritta nella Bibbia!

Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti. Efesini 2:9

Il Vangelo viene predicato a tutti ormai, ma non viene accettato da tutti. E questo che determinerà il futuro di una persona, la vita eterna e la salvezza.

In Teologia definiamo la chiamata esteriore e la chiamata interiore. Sono molto differenti tra di loro.

La chiamata esteriore riguarda tutti indistintamente, è il momento in cui viene presentato il vangelo ad una persona e il messaggio della salvezza. Ricevere la chiamata esteriore non vuol dire salvarsi e diventare cristiani. Solo perché abbiamo ascoltato la storia di Cristo e della sua resurrezione non vuol dire che saremo salvati, occorre anche la chiamata interiore, e non capita sempre e a tutti. Per la chiamata esteriore Dio affida il compito ai suoi discepoli che si impegnano per vocazione nel ministero dell’evangelizzazione. Se una persona non accoglie la chiamata, essa fa un affronto a Dio stesso ed aumenta solo la propria colpevolezza. Essa è pure il mezzo stabilito per cui Dio raccoglie gli eletti da tutte le nazioni della terra. La chiamata esteriore può presentarsi diverse volte nella vita di una persona.

La chiamata interiore invece, si presenta un’unica volta nella vita, ed è quella che determina il divenire un cristiano e la salvezza per fede; è il momento in cui, dentro di noi, Dio ci parla e ci illumina, e ci fa capire che siamo diventati suoi figli. Non ci farà più venire dei dubbi perché saremo d’un tratto ripieni di Spirito Santo. Il passo successivo alla chiamata esteriore è il ravvedimento (sincero e autentico perché Dio legge nei nostri cuori) dei peccati di fronte a Cristo crocifisso e la richiesta di perdono. Da quel momento, da quell’istante in cui “nascerai di nuovo” come nuovo cristiano, tu SARAI SALVATO. Prometterai, direttamente a Lui, di camminare sempre nelle vie del Signore.

E avverrà che chiunque avrà invocato il nome del Signore sarà salvato. (Atti 2:21)

Come fare per capire se si è ricevuta la chiamata interiore?

Non ci sono modi logici da spiegare, ogni persona che la riceve se ne accorge per esperienza mistica di comunione con Dio e non ha dubbi su questo.

Io mi sto occupando della chiamata esteriore, ossia dell’evangelizzazione e di presentare l’evangelo alla gente, per quella interiore devi affidarti a Dio e rivolgerti a Lui, solo Lui può illuminarti, farti comprendere tutto ciò che ora ti sembra assurdo, e salvarti.

Il mio desidero più grande è che tu, che stai ora leggendo questa pagina, riesca a sperimentare la stessa esperienza, la stessa che hanno milioni di credenti con la chiamata interiore, e la tua vita sarà cambiata completamente in meglio.

Potrebbe piacerti anche
Non ci sono commenti
  1. Giuseppe dice

    Salve è la prima volta che commento un post, anche se già da tempo leggo i suoi articoli. Ho molti dubbi su molte questioni ma non mi sembra questo il post giusto per parlarne. Se posso, volevo porre solo una domanda che già da tempo mi è venuta in mente e ritengo sia pertinente all'articolo. Volevo chiedere quale è il destino di tutti coloro che no hanno potuto ascoltare o leggere la Parola di Dio? Penso che appartengono ad un'altra cultura e che per forza di cose non hanno mai avuto un contatto con la Bibbia. O ancora le popolazioni aborigone che sono totalmente isolate dal mondo "civilizzato". Sono consapevole che la domanda può risultare sciocca, ma è una curiosità che come ho detto prima, mi è sorta improvvisamente.

    P.S. Ne approfitto anche per farle i complimenti per il blog, davvero illuminante su moltissimi aspetti della cultura e della religione cristiana evangelica.

  2. ChristianFaith dice

    Ciao Giuseppe,
    grazie per aver commentato.
    No, non è assolutamente una domanda sciocca ed è del tutto lecita!
    Gesù ha detto di andare a predicare il Vangelo in tutto il mondo appunto per diffondere la Buona Notizia e far arrivare la salvezza agli eletti di Dio. Ma c'è un ma. Siccome la Bibbia parla dell'elezione dei credenti, ossia Dio è sovrano e avrebbe scelto sin dal principio chi salvare e chi no, Egli farà in modo di far arrivare la predicazione alle persone sperdute che aveva eletto a salvezza. Tutto quì. E' DIo che sceglie, decide e ci guida, e gli eletti di Dio sono i credenti, prova di essere eletto e salvato, è la tua chiamata interiore, mentre quella esteriore non significa nulla.
    Se vuoi approfondire l'elezione clicca sulla categoria "Dottrine della Grazia" dove trovi articoli che spiegano questo concetto con le basi bibliche.
    La predicazione è solo un mezzo per la salvezza, è il mezzo con cui Dio salva i credenti scelti dai Lui.

    Ecco perché sopporto ogni cosa per amor degli eletti, affinché anch'essi conseguano la salvezza che è in Cristo Gesù, insieme alla gloria eterna.2Timoteo 2:10

    Ma noi dobbiamo sempre ringraziare Dio per voi, fratelli amati dal Signore, perché Dio fin dal principio vi ha eletti a salvezza mediante la santificazione nello Spirito e la fede nella verità.2Tessalonicesi 2:13

    Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno. Perché quelli che ha preconosciuti, li ha pure predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, affinché egli sia il primogenito tra molti fratelli;
    e quelli che ha predestinati li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati li ha pure glorificati. (Romani 8:28-30)

    Infatti la Bibbia dice, riguardo alla trobolazione che verrà, che Dio sta aspettando affinchè a tutti gli eletti venga presentato il Vangelo:
    Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati.Matteo 24:22

  3. Giuseppe dice

    Salve e grazie per aver risposto.
    Come sempre risposte molto chiare e con un solido fondamento biblico.
    Leggerò sicuramente l'argomento indicato, come anche i tanti articoli che ancora attendono di essere letti.
    La ringrazio anche a nome di tutti coloro che sono in confusione come me, e che in questo blog possono certamente trovare dei saldi punti di riferimento per rimettere in discussione quanto propinato dalla Chiesa cattolica e dai cristiani cattolici.

    A presto.

    Giuseppe

  4. Alessio Rando dice

    Ciao ChristianFaith. Io ho gia ricevuto la chiamata esteriore e l'ho accettata, però non so se ho ricevuto anche la chiamata interiore. Però da quando ho accettato la chiamata esteriore sento in me una profonda pace spirituale, mi sento diverso: amo di più Dio, Gesù Cristo e lo Spirito Santo, capisco di più la Sacra Bibbia e ho sempre il desiderio di leggerla, ho molta più voglia di pregare e parlare con Gesù, ecc. Insomma dal punto di vista spirituale mi sento bene. Tutto ciò mi ha spinto a frequentare la Chiesa Evangelica Valdese. Secondo te ho ricevuto la chiamata interiore? Grazie per la risposta.

    La benedizione di Dio stia su di te e sulla tua famiglia

  5. ChristianFaith dice

    Ciao Alessio, io fossi in te non mi preoccuperei tanto, la cosa importante è, come dici, che hai accettato la chiamata esteriore e che ti senti bene perchè hai fede. Le cose verranno da sè.
    Il fatto che hai accettato la chiamata esteriore (anche se questa accettazione non viene da te ma da Dio che ti ha aperto il cuore all'amore per la verità) è segno della tua elezione a salvezza.
    Due sono le cose: o l'hai ricevuta e non ancora lo capisci, oppure deve ancora arrivare, e stai certo che arriverà, possono volerci anche anni. Ma Dio adempie sempre alle sue promesse e non devi temere!
    Ma come dicevo, segni inconfondibili della chiamata interiore, sono il tuo improvviso ravvedimento, cioè ti rendi conto che sei peccatore e che hai bosogno di un salvatore, e la tua confessione in umiltà dinnanzi a Dio, il tuo chiedergli perdono per il tuo stato di peccatore in preghiera sottomessa e la tua conseguente nuova nascita. Da quel momento ti senti rinato spiritualmente!
    Se hai avuto questo episodio hai avuto la chiamata interiore, e sei tu che devi saperlo. Se ancora non ne sei certo forse dovrà ancora arrivare. Ma credimi, quando arriva sai cos'è e non te ne dimentichierai mai per il resto della tua vita, perchè in quel preciso istante sei entrato in comunione con Gesù e Dio ti ha riscattato e hai ricevuto la salvezza, che non perderai mai.
    Continua a pregare e a leggere la Bibbia, tutto verrà da sè, farà tutto il nostro Signore, perchè tutto ciò non dipende da noi, noi possiamo solo stare a guardare quel che succede con sottomissione e riconoscenza.
    Benedizioni anche a te 🙂

  6. Alessio Rando dice

    Grazie ChristianFaith, la tua risposta è davvero illuminante come il tuo Blog, continua così tu dai gloria a Dio, a Cristo e alla verità!

Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più