Ma lo Spirito dice esplicitamente che nei tempi futuri alcuni apostateranno dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demòni, sviati dall’ipocrisia di uomini bugiardi, segnati da un marchio nella propria coscienza. Essi vieteranno il matrimonio (*) e ordineranno di astenersi da cibi che Dio ha creati (**) perché quelli che credono e hanno ben conosciuto la verità  ne usino con rendimento di grazie.

Infatti tutto quel che Dio ha creato è buono; e nulla è da respingere, se usato con rendimento di grazie; perché è santificato dalla parola di Dio e dalla preghiera. (1Timoteo 4:1-5)

(*) Il divieto del matrimonio ecclesiastico in ambito cattolico (Leggi in fondo alla pagina)

(**) Usanza cattolica è il non mangiare carne il Venerdì Santo e alle vigilie dell’Immacolata e di Natale, il Venerdì delle Ceneri, come anche i digiuni generici (Leggi in fondo alla pagina).

Come è evidente, questo passaggio è un avvertimento per la chiesa cristiana verso la fine del tempo. Descrive molte caratteristiche distinte dell’apostasia e della falsa chiesa che ha danneggiato il cristianesimo.

Gli Spiriti Seduttori

Quando sarai entrato nel paese che il SIGNORE, il tuo Dio, ti dà , non imparerai a imitare le pratiche abominevoli di quelle nazioni.

Non si trovi in mezzo a te chi fa passare suo figlio o sua figlia per il fuoco, né chi esercita la divinazione, né astrologo, né chi predice il futuro, né mago, né incantatore, né chi consulta gli spiriti, né chi dice la fortuna, né negromante, perché il SIGNORE detesta chiunque fa queste cose; a motivo di queste pratiche abominevoli, il SIGNORE, il tuo Dio, sta per scacciare quelle nazioni dinanzi a te. Tu sarai integro verso il SIGNORE Dio tuo; poiché quelle nazioni, che tu spodesterai, danno ascolto agli astrologi e agli indovini. A te, invece, il SIGNORE, il tuo Dio, non lo permette. (Deu 18:9-14)

Se qualche persona si rivolge agli spiriti e agli indovini per prostituirsi (nel senso di adulterio spirituale nei confronti di Dio) andando dietro a loro, io volgerò la mia faccia contro quella persona, e la toglierò via dal mezzo del suo popolo. (Lev 20:6)

La negromanzia è definita nel dizionario come “evocare gli spiriti dei morti per predire o influenzare gli eventi futuri”. Quindi, un negromante, come si trova nel versetto 11, è uno che si consulta con i morti, e questa pratica è fortemente condannata da Dio. La Scrittura è abbastanza silenzioso dopo morte di Maria, e la maggior parte dei cattolici ammetteranno di non essere sicuri della sua presunta assunzione in cielo, a causa della mancanza di qualsiasi prova scritturale. Tuttavia, su 273 pagine di “Cattolicesimo e fondamentalismo”, pubblicato nel 1988 da Ignatius Press, Karl Keating afferma che:

… commentatori cattolici, per non parlare dei Papi, hanno convenuto che Maria morì, e che la credenza è stata a lungo espressa attraverso la liturgia. (La Chiesa non ha mai formalmente definito se sia morta o meno, e l’integrità  della dottrina dell’Assunzione non sarebbe compromessa se non muoiono, ma il consenso quasi universale è che lei ha effettivamente morire.)

Eppure, in tutto il mondo, in diretta violazione delle Scritture, i cattolici, quasi ogni giorno consultano le apparizioni di Maria, che è effettivamente morta da quasi 2000 anni.

Per conoscere questa verità , e sul fatto che Maria sia realmente morta, è importante capire ciò che realmente accade quando si muore.

Infatti, i viventi sanno che moriranno; ma i morti non sanno nulla, e per essi non c’è più salario; poiché la loro memoria è dimenticata. (Ecclesiaste 9:5)

Ora, nota la dottrina cattolica sulle apparizioni di Maria:

Da “La Verità  Cattolica per i Giovani”, il catechismo per le dottrine della fede cattolica, come reso noto dai Vangeli, dal Magistero, e riaffermato a Fatima nel nostro tempo, da Padre Robert J. Fox, che porta il nulla osta e imprimatur della Chiesa Cattolica:

Page 55, Lezione 6 –

Il 13 maggio 1917, la Madre di Dio apparve a tre bambini di Fatima. Questo è stato la prima di una serie di sei apparizioni, ciascuna delle quali è stata preceduta da un lampo di luce che serviva per avvisare i figli della sua venuta.

Oltre a Fatima (Portogallo), altri celebri apparizioni di Maria si sono verificate a Lourdes (Francia), Guadalupe (Messico), e Medjugorje (Jugoslavia). Gli avvistamenti di Maria segnalati sono cresciuti ulteriormente negli ultimi anni. Alcune bacheche cattoliche sono piene di messaggi, che si dice siano di Maria. I cattolici si dirigono in gregge a questi siti delle apparizioni con la speranza di essere guariti dalla benedizione di Maria.

Molte di queste presunte apparizioni mariane parlano anche di eventi futuri o castighi che si verificheranno se i cattolici non presteranno attenzione alle avvertenze contenute nei suoi messaggi e non faranno voto a Maria. Si tratta di negromanzia, perchè essi tentano di consultare i morti per avere notizie sul futuro, ed è chiaramente vietato dalla Scrittura. Le apparizioni non sono false, ma non sono da Maria. Questo rende Satana, o uno dei suoi demoni, come l’unica spiegazione per queste apparizioni, e i cattolici, molto chiaramente, stanno dando retta a questi spiriti seduttori. Per non parlare poi di tutte le statue che piangono sangue, le stigmate, le icone che piangono olio, e via dicendo.

In Apocalisse si parla di Babilonia (che corrisponderebbe in descrizione alla città  di Roma), la falsa chiesa che ha condotto i popoli nel peccato di negromanzia e idolatria, e questa falsa chiesa verrà  smascherata e condannata. Questi versi si riferiscono alla falsa chiesa:

In te non brillerà  più luce di lampada, e non si udrà  più in te voce di sposo e di sposa; perché i tuoi mercanti erano i prìncipi della terra e perché tutte le nazioni sono state sedotte dalle tue magie. (Apocalisse 18:23)

La Babilonia moderna esiste ancora ed è molto famosa e potente su questo mondo.

Queste apparizioni sono apparentemente destinate a crescere e diventare ancora più spettacolari e sedurranno molti ancora (Matteo 24:11). É possibile che Satana in futuro apparirà  sotto le sembianze di Maria in un grande illusione, prima della della seconda venuta di Cristo. Tutti saranno in grado di vederla, e non solo pochi cattolici devoti a Fatima. Sarebbe un inganno molto potente in cui tantissimi cadranno, se non si conosce la verità  della Scrittura (che Maria è realmente morta). E questo avvenimento segnerebbe la venuta dell’Anticristo descritto nella Bibbia, prima del ritorno di Gesù.

Nessuno può dubitare che in 1 Tim 4:1 si identifichi il cattolicesimo?

Le dottrine di demoni

Da “La Verità  cattolica per la gioventù”, a pagina 67 –

Di fronte al palmo della mano destra della Madonna c’era un cuore circondato di spine che lo trafiggevano. Sappiamo che questo era il Cuore Immacolato di Maria, oltraggiato dai peccati dell’umanità , e che voleva riparazione.

Pagina 86 – Maria ha avuto un solo figlio che era Gesù Bambino. Pertanto, essa è stata e rimane la sempre Vergine Madre del Nostro Signore e Salvatore. Dopo il suo divin Figlio, Maria trova il posto più alto nella Chiesa perché ha fatto la volontà  di Dio nella perfezione e non ha commesso il minimo peccato. Era anche esente dal peccato originale, che tutti gli altri bambini di Adamo ereditarono. Quando morì, il corpo e l’anima di Maria furono assunte in cielo. (Questo è ciò che si intende con l’Assunzione della Beata Vergine Maria.) Dal suo trono la Madre di Dio continua ad amare e pregare per tutti i suoi figli che vivono ancora sulla terra.

Pagina 89 – Quando Papa Paolo VI ha annunciato che una rosa d’oro sarebbe stata inviata al Santuario di Fatima, ha anche dichiarato che aveva intenzione di affidare tutto il genere umano alla cura della Madre di Dio.

Dal libretto “Domande e risposte su Maria”, di Anthony M. Buono, 1993, e recante l’imprimatur della Chiesa cattolica romana, a pagina 9 si legge:

Come fa Maria ad essere il nostro intercessore?

Maria è il nostro intercessore nei cieli, perché ella continua a intercedere presso il Figlio suo, Gesù, per noi nel mondo.

Lei è il nostro intercessore per i seguenti motivi: (1) Come degna Madre di Dio e piena di grazia, essa occupa una posizione intermedia tra Dio e le sue creature. (2) In unione con Cristo e sotto di lui, ella ha cooperato nella riconciliazione di Dio e l’umanità , mentre era ancora sulla terra. (3) Ora dal cielo ne distribuisce le grazie che Dio dona ai suoi figli.

Naturalmente, questa intercessione è sempre secondaria e subordinata al ruolo primario e autosufficiente di intercessione di Cristo. Tutti i favori accordati da Dio alle sue creature razionali sono concessi in virtù e per intercessione di Maria. Non è necessario che noi esplicitamente implorare la sua intercessione nelle nostre preghiere. Ma se ricordiamo o no, è attraverso di lei, che si riceve tutto quello che riceviamo.

Notare i seguenti versi della Scrittura:

Sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d’Israele che questo è stato fatto nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, che voi avete crocifisso, e che Dio ha risuscitato dai morti; è per la sua virtù che quest’uomo compare guarito, in presenza vostra. Egli è “la pietra che è stata da voi costruttori rifiutata, ed è divenuta la pietra angolare”. In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati». (Atti 4:10-12)

Infatti c’è un solo Dio, e uno solo il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Gesù Cristo (1 Tim 2:5)

Dal libretto “Domande e risposte su Maria”, a pagina 15 leggiamo:

Perché la Chiesa rende devozione liturgica di Maria?

La chiesa rende culto liturgico a Maria, perché ella è unita da un legame inscindibile all’opera salvifica di suo Figlio.

La liturgia rendere presente il mistero pasquale di Cristo (la sua vita, morte e resurrezione), che ci permette di rendere culto a Dio per ottenere le grazie di Cristo. E’ giusto per mostrare la devozione liturgica di Maria, dal momento che si unisce inevitabilmente all’opera salvifica di Cristo.

Maria rimane nella tomba e non può intercedere per nessuno. Essa non è risorta né fisicamente e né spiritualmente. La dottrina cattolica su questo argomento, come anche sul culto ai Santi (stessa cosa di Maria) è del tutto estranea alla Scrittura, e poggia sul nulla. É la più diffusa e più pericolosa forma di idolatria e spiritismo infiltratasi nella Chiesa. É chiaramente una dottrina dell’Anticristo.

“Essi Vieteranno il matrimonio”

I seguenti canoni sono citati dalla CODEX Iuris Canonici, l’attuale Codice di Diritto Canonico della Chiesa Cattolica Romana, 1983, dalla Libreria Editrice Vaticana, Città  del Vaticano:

Can. 277 – § 1. I chierici sono tenuti all’obbligo di osservare la continenza perfetta e perpetua per il regno dei cieli, perciò sono vincolati al celibato, che è un dono particolare di Dio mediante il quale i ministri sacri possono aderire più facilmente a Cristo con cuore indiviso e sono messi in grado di dedicarsi più liberamente al servizio di Dio e degli uomini.

Can. 1037 – Il promovendo al diaconato permanente, che non sia sposato, e così pure il promovendo al presbiterato, non siano ammessi all’ordine del diaconato, se non hanno assunto, mediante il rito prescritto, pubblicamente, davanti a Dio e alla Chiesa, l’obbligo del celibato oppure non hanno emesso i voti perpetui in un istituto religioso.

Can. 1087 – Attentano invalidamente al matrimonio coloro che sono costituiti nei sacri ordini.

Can 1088 – Attentano invalidamente il matrimonio coloro che sono vincolati dal voto pubblico perpetuo di castità  emesso in un istituto religioso.

“e di astenersi dalle carni”

La parola tradotta carni in 1 Tim 4:3 in realtà  significa alimenti in senso generico, non solo la “carne degli animali”, quindi questo passaggio parla nel senso più ampio del digiuno di comando.

Can. 1249 – Per legge divina, tutti i fedeli sono tenuti a fare penitenza, ciascuno a proprio modo; ma perché tutti siano tra loro uniti da una comune osservanza della penitenza, vengono stabiliti dei giorni penitenziali in cui i fedeli attendano in modo speciale alla preghiera, facciano opere di pietà  e di carità , sacrifichino se stessi compiendo più fedelmente i propri doveri e soprattutto osservando il digiuno e l’astinenza a norma dei canoni che seguono.

Can. 1250 – Sono giorni e tempi di penitenza nella Chiesa universale, tutti i venerdì dell’anno e il tempo di Quaresima.

Can 1251 – Si osservi l’astinenza dalle carni o da altro cibo, secondo le disposizioni della Conferenza Episcopale, in tutti e singoli i venerdì dell’anno, eccetto che coincidano con un giorno annoverato tra le solennità ; l’astinenza e il digiuno, invece, il mercoledì delle Ceneri e il venerdì della Passione e Morte del Signore Nostro Gesù Cristo.

Can 1252 – Alla legge dell’astinenza sono tenuti coloro che hanno compiuto il 14 anno di età ; alla legge del digiuno, invece, tutti i maggiorenni fino al 60 anno iniziato. Tuttavia i pastori d’anime e i genitori si adoperino perché anche coloro che non sono tenuti alla legge del digiuno e dell’astinenza a motivo della minore età , siano formati al genuino senso della penitenza.

Conclusione

Non si conosce nessun altra chiesa cristiana, a cui queste caratteristiche possono essere applicate con più facilità , eccezion fatta per la Chiesa Cattolica Romana. Quindi si può affermare che essa è oggetto di avvertimento dell’apostolo Paolo in 1 Timoteo capitolo 4.

A coloro che pensano che la posizione di questo sito sia troppo critica e ingiuriosa, si prega di leggere anche il versetto 6:

Esponendo queste cose ai fratelli, tu sarai un buon servitore di Cristo Gesù, nutrito con le parole della fede e della buona dottrina che hai imparata. (1 Tim 4:6)

Chi va oltre e non rimane nella dottrina di Cristo, non ha Dio. Chi rimane nella dottrina, ha il Padre e il Figlio. (2Giovanni 9)