La storia di Israele

2000 aC (4000 anni fa): Giacobbe, figlio di Isacco, che era il figlio di Abramo, nasce nel paese di Canaan, che diventerà poi Israele. Giacobbe ha 12 figli, dai quali nasceranno le 12 tribù di Israele.

1910 aC (3.910 anni fa): I fratelli di Giuseppe sono gelosi di Giuseppe e lo vendono in schiavitù. Giuseppe finisce in Egitto, dove sale al potere come un assistente di fiducia del faraone. Suo padre e i suoi fratelli, lasciano poi Canaan, a causa di una carestia, e si spostano in Egitto.

1446 aC (3.446 anni fa): Dopo essere stati schiavi per 400 anni, gli ebrei guidati da Mosè, lasciano l’Egitto alla volta della terra di Canaan, che diventa poi Israele. Mosè e i suoi compagni ebrei vagano nel deserto per 40 anni prima di raggiungere la frontiera di Canaan.

1406 aC (3.406 anni fa): Dopo la morte di Mosè, Giosuè conduce gli Ebrei a Canaan e comincia a conquistare la terra, istituisce la nazione ebraica di Israele per la prima volta nella storia.

1010 aC (3.010 anni fa): Davide diventa re d’Israele nel 1010 aC circa e regna per 40 anni. Davide, a differenza di Saul, segue i comandamenti di Dio. Fa errori, ma si pente subito. Egli cerca di piacere a Dio. Israele si espande sul territorio circostante.

970 aC (2.970 anni fa): Salomone, figlio di Davide, diventa re nel 970 aC circa. Egli regna per circa 40 anni. Salomone costruisce il tempio in onore di Dio. L’opera si completa in circa 960 aC. Ma, alla fine Salomone si allontana da Dio e adora falsi dei.

926 aC (2.926 anni fa): Poco dopo il regno di Salomone, Israele diventa un regno diviso. Il regno del sud, chiamato Giuda, inclusa la città di Gerusalemme e del Tempio. Il regno del nord che continua ad essere chiamato Israele. I due finiscono spesso in guerra tra di loro.

721 aC (2.721 anni fa): L’impero assiro conquista il regno settentrionale di Israele nel 721 aC circa. Gli Assiri torturano e decapitano molti. Costringono molte persone (10 delle 12 tribù di Israele), ad allontanarsi.

612 aC (2.612 anni fa): la capitale dell’Impero assiro – Ninive – è attaccata dalla coalizione di Babilonesi, Scynthians e Medi. Come spiegato dal Nahum profeta nella Bibbia, Ninive doveva essere distrutta a causa del maltrattamento da parte dell’impero assiro degli ebrei e altre persone.

605 aC (2.605 anni fa): L’impero neo-babilonese, sotto il regno di re Nabucodonosor, cerca di ampliare le sue dimensioni e Giuda comincia costringendo alla sottomissione. Nabucodonosor porta molti ebrei come prigionieri a Babilonia per garantire l’obbedienza di Giuda.

597 aC (2.597 anni fa): attacchi dell’esercito babilonese a Giuda che prende più ebrei come prigionieri a Babilonia. Ezechiele, uno dei prigionieri, diventa un profeta di Dio. Ezechiele spiega che Dio sta permettendo a Babilonia di punire Giuda, perché la gente è stata infedele a Dio.

586 aC (2.586 anni fa): Babilonia attacca nuovamente Giuda. Questa volta, i Babilonesi distruggono Gerusalemme e il Tempio che Salomone aveva costruito. Ancora più ebrei vengono catturati come prigionieri e portati a Babilonia.

586-573 aC (2.586 anni fa): il re Nabucodonosor attacca Tiro. Babylon comincia un assedio di 13 anni sulla terraferma nella città fenicia di Tiro.

539 aC (2.539 anni fa): Dopo la morte di Nabucodonosor, l’impero neo babilonese comincia a perdere il potere. Fu conquistato nel 539 aC circa da Ciro il Grande. Ciro era re dell’Impero Medo-persiano.

538 aC (2.538 anni fa): Cyrus ridà libertà agli ebrei che tornano a Giuda. Ciro promuove la cultura e la libertà religiosa.

536 aC (2.536 anni fa): Alcuni degli ebrei a Babilonia tornano a Giuda e iniziano a lavorare intorno al 536 aC, per la ricostruzione del Tempio che era stato distrutto dai babilonesi nel 586 aC.

516 aC (2.516 anni fa): Il tempio è consacrato al culto, 70 anni dopo i babilonesi avevano distrutto nel 586 aC. Per la prima volta in 70 anni, gli ebrei sono in grado di riconoscere Dio come loro sovrano massimo in un modo che era stata in grado di fare.

333 aC (2333 anni fa): I greci, sotto la guida di Alessandro il Grande, sconfitta in Macedonia gli eserciti persiani nel 333 aC. Questo segna la fine dell’impero persiano, l’impero greco si espande.

331 aC (2.331 anni fa): Alexander guerre contro l’isola fortezza della città fenicia di Tiro. Prende macerie dalla terraferma di Tiro e costruisce una passerella per l’isola. Alle forze di Alessandro poi conquistare l’isola fortezza, ponendo fine all’Impero fenicio.

250 aC (2250 anni fa): Un righello greco ha gli ebrei tradurre i primi cinque libri dell’Antico Testamento nella lingua greca. (Alcuni studiosi ritengono questa traduzione inclusa altri libri del Vecchio Testamento, non solo i primi cinque). La traduzione è chiamata Settanta.

175 aC (2175 anni fa): Sovrano greco Antioco Epifane regole Siria da circa 175 aC al 164 aC circa. Egli regna su Giuda e cerca di distruggere la religione ebraica e le copie della Torah (i primi cinque libri della Bibbia moderna). Egli contamina anche il Tempio.

166-63 aC (2.166 anni fa): rivolta dei Maccabei apre strada per l’indipendenza ebraica a Gerusalemme e la zona circostante. La rivolta è guidata da Mattatia ei suoi cinque figli, Giuda (Giuda Maccabeo), Jonathan, Simon, John e Eleazar. L’era di indipendenza va da circa 166-63 aC.

63 aC (2.063 anni fa): Dopo la morte di Alessandro Magno, il suo impero fu diviso tra i quattro generali. Questo indebolisce l’impero. Nel frattempo, l’Impero Romano sta diventando sempre più potente. Il generale romano di nome Pompeo prende il controllo di Gerusalemme.

Circa il 5 aC (2015 anni fa): Gesù nasce nella città di Betlemme. L’apostolo Matteo punti dopo che la nascita di Gesù ‘a Betlemme adempiuto una profezia pronunciata dal profeta Michea, circa 700 anni prima. (Cfr. Michea 5:2).

Circa il 25 dC (1975 anni fa): Gesù inizia il suo ministero. Egli è di circa 30 anni. Probabilmente ha cominciato a predicare a circa il 25 dC.

Circa 28 dC (1972 anni fa): Gesù è falsamente accusato di essere un ribelle anti-governative. Egli è inviato a Ponzio Pilato, il governatore romano della terra degli ebrei, per essere crocifisso.

70 dC (1930 anni fa): Nel 70 dC, l’esercito romano, sotto Tito, distrugge Gerusalemme e del Tempio, per reprimere una rivolta degli ebrei. Secondo la storico Giuseppe Flavio, sono stati uccisi circa 1,1 milioni di ebrei. Altri sono stati presi come schiavi.

135 dC (1865 anni fa): Nel 135 dC, i Romani, sotto Adriano, uccidere circa 580.000 ebrei per sopprimere la rivolta di Bar Kochva. I romani correvano un aratro su Gerusalemme di distruggere completamente la Città Santa. I Romani divieto agli ebrei di vivere a Gerusalemme.

1291: Tiro di nuovo viene attaccato e distrutto, questa volta dagli Arabi. La città un tempo grande mai recupera la sua passata grandezza. Ciò corrisponde a una profezia di Ezechiele Tiro che sarebbe stata attaccata da molte nazioni, senza mai a salire di nuovo alla ribalta.

Fine del 1800: Lo slancio movimento sionista guadagni di 1800 tra gli ebrei che vivono in Europa. Essi iniziano una missione per ristabilire l’indipendenza di Israele.

1878: Ebrei iniziano il ritorno in patria antica di Israele, che all’epoca si chiamava Palestina. Molti ebrei sono di ritorno da vari paesi del Medio Oriente.

1896: Theodor Herzl, un giornalista da Vienna, Austria, scrive: “Lo Stato ebraico”. Si chiede la creazione di una nazione ebraica come una soluzione per la diaspora (la dispersione degli ebrei in tutto il mondo) e di anti-semitismo.

1897: Theodor Herzl organizza il primo congresso sionista mondiale, unificando i diversi gruppi sionisti in un unico movimento. L’incontro ha contribuito a creare organizzazioni sioniste in molti paesi che hanno grandi popolazioni ebraiche.

1917: Durante la Prima Guerra Mondiale, le forze britanniche sconfiggere i Turchi in Palestina e disciplinare la materia mediante una Lega delle Nazioni il mandato dal 1923. Fino ad allora, il terreno era stato controllato dai turchi (Impero Ottomano) per circa 400 anni.

1933 – 1944: Nel corso del 1930 e 1940, gli ebrei sono perseguitati da Hitler. spostare molti in Palestina. L’Olocausto – il genocidio nazista di 6 milioni di ebrei – aumenta la simpatia internazionale per la ricerca sionista per ristabilire una patria ebraica.

1948 (14 maggio): Il 14 Maggio 1948, gli ebrei dichiarare l’indipendenza di Israele. Questa è la prima volta in 2.900 anni che Israele è al tempo stesso indipendente e unita. (Israele è diventato un paese diviso circa 2900 anni fa, e ha perso la sua indipendenza circa 2600 anni fa).

1948 (15 maggio): Poche ore dopo la dichiarazione di indipendenza di Israele, i Paesi arabi confinanti lanciare una invasione di Israele.

1949: Israele prevale nella guerra arabo-israeliana di 1.948-9. Le forze israeliane riconquista più antica patria ebraica, espandendo la dimensione di Israele di circa il 50 per cento.

1967: Durante la Guerra dei Sei Giorni del 1967, Israele assume il controllo di Gerusalemme e di altri territori antico-ebraico.

1982: Ebraico era la lingua del popolo ebraico in tempi biblici, e la maggior parte del Vecchio Testamento è stato scritto in ebraico. La lingua si estingue nel tempo, ma è ripresa nel 1900. Nel 1982, diventa lingua ufficiale di Israele.

mose-separa-mar-rosso-bellacarne-blog-kosher[1]

Potrebbe piacerti anche
Non ci sono commenti
  1. Alessio Rando dice

    Bene. Questa cronologia è molto illuminante.

Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più