Ma è proprio vero che la salvezza è senza le opere?

Non è tanto insensato quel che dice il cattolicesimo in base alle opere: la salvezza è sì per fede (la Bibbia è piena di passi a sostegno di questa verità) ma se alla fede non seguono le opere, si tratta di una fede morta, così come dice Giacomo, e quindi non è una fede autentica.

Insensato! Vuoi renderti conto che la fede senza le opere non ha valore? (Giacomo 2:2)

Non capisco tanto accanimento da parte delle chiese evangeliche contro questa affermazione cattolica. Se ci si riflette, i cattolici non hanno tutti i torti. Se una persona dice di avere fede eppure continua una vita di dissolutezza, è un vero cristiano? Certo che no, quella è una fede morta. Ma se un cristiano che ha fede, compie opere di bene, si comporta come Dio comanda (per quel che gli riesce, si sforza), questo è il frutto dello Spirito, e la fede si può dire autentica. Ora, è vero che la salvezza è per fede e le opere sono una conseguenza della fede, ma affermare che la salvezza sia per fede e opere, non è sbagliato, proprio per quel che ho appena spiegato. Quel che non si può dire invece è che la salvezza sia solo per opere, in quanto requisito essenziale per essere salvati rimane sempre e solo la fede in Gesù Cristo, ciò vuol dire che un ateo o altri di altre religioni non cristiane, non saranno mai salvati, in base a ciò che dice la Bibbia.

 

Potrebbe piacerti anche
Non ci sono commenti
  1. Oscar Fontana dice

    Esatto…la salvezza non è SOLO per opere, ma una fede senza opere non è una fede completa…..
    Come dice un cartello nella nostra chiesa “le opere non portano in Cielo, ma senza opere nessuno vedrà il Cielo”……chi ha orecchie per intendere……….

Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più